Qual è la differenza tra pizza napoletana e pizza romana?

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

C’è a chi piace alta e dal cornicione soffice e chi la preferisce bassa e croccante. Come sappiamo ci sono tantissimi tipi di pizze, le più famose due e pare logico chiedersi quale sia la differenza tra pizza napoletana e pizza romana.

Noi di Ciucciué siamo amanti della pizza in tutte le sue forme, abbiamo però deciso di specializzarci in quella classica napoletana. Da una semplice base di impasto, i nostri pizzaioli riescono a realizzare creazioni dai sapori sempre diversi e inaspettati.

Sul nostro menù potete trovare non solo le pizze classiche come la margherita, ma anche quelle più moderne e creative (a cui noi piace dare nomi sempre più fantasiosi) come la “Tonno subito” o la “Monaco di Monza”. Insomma, quel che conta per noi è stupirvi e lasciarvi un bel ricordo delle nostre specialità.

Quanti tipi di pizze esistono

Prima di rispondere alla domanda sulla differenza tra pizza napoletana e pizza romana, è bene pensare a quante altre tipologie di pizze esistono.

Da nord a sud il panorama delle pizze è davvero vasto, specialmente se pensiamo che per ogni tipo di pizza esistono infinite combinazioni di condimenti e ingredienti.

Non possiamo dimenticare:

  • La pinsa
  • La pizza fritta
  • La pizza al taglio
  • Lo sfincione
  • Il calzone
Differenza tra pizza napoletana e pizza romana - Ciucciué 2

Differenza tra pizza napoletana e pizza romana

Qual è la differenza tra la pizza napoletana e la pizza romana? Di differenze ce ne sono moltissime e riguardano:

  • Impasto
  • Lievitazione
  • Cottura

A prima vista, però possiamo immediatamente riconoscerle: quella romana appare bassa e con un cornicione basso e croccantissimo. Quella napoletana, invece, si presenta soffice e fragrante.

Impasto

La prima differenza tra pizza napoletana e pizza romana sta nell’impasto e negli ingredienti che lo compongono. La pizza napoletana, lo abbiamo detto in tutte le salse, si presenta con un impasto alto, soffice e alveolato che viene ottenuto grazie all’utilizzo di una farina di “forza superiore” (W 250-270). Inoltre, la percentuale di acqua sulla farina utilizzata si aggira tra il 58% e il 65%.

La pizza romana, invece, è molto croccante e sottile. Questa caratteristica viene ottenuta usando una percentuale di acqua inferiore (55% – 60%) e una farina definita “debole” (W 180-200).

Alcuni pizzaioli preferiscono stendere la pizza romana con il mattarello, mentre quella napoletana deve esssere rigorosamente stesa a mano.

Lievitazione

Anche la lievitazione gioca un ruolo importante nella differenza tra pizza napoletana e pizza romana.

La prima, infatti, ha una lievitazione lunga (più ore lievita, più il risultato sarò leggero, digeribile e buonissimo) che avviene a temperatura ambiente.

Nella pizza romana, invece, la lievitazione è più breve e, talvolta, l’impasto viene lasciato in frigorifero qualche ora. Questo passaggio è facoltativo e, a onor del vero, sono pochissimi i pizzaioli che lo prediligono.

Cottura

In fase di grammatura, l’impasto per una singola pizza romana deve aggirarsi tra i 150 e i 180 gr. Quella napoletana, invece prevede panetti che vanno dai 200 ai 280 gr.

Questo ovviamente incide anche sulla cottura della pizza. A questo proposito la temperatura del forno per la pizza napoletana non deve essere mai inferiore ai 400 gradi e la pizza di cuoce in circa 60-90 secondi.

Se la temperatura scende al di sotto dei 350gradi, la pizza impiega circa quattro minuti per cuocere e risulta meno morbida e più croccante.

Dunque, per essere così croccante la pizza romana deve cuocere a una temperatura che arriva al massimo a 350gradi.

Ecco quindi qual è la differenza tra pizza napoletana e pizza romana. Se avete voglia di una buona pizza, che sia classica o moderna, potete contattarci e prenotare un tavolo presso il nostro ristorante (ebbene sì, abbiamo anche altri piatti oltre alle pizze!).

Lascia un commento

About Us

Quando tradizione e innovazione si incontrano nasce Ciucciué.

Con una storia trentennale che oltrepassa i mari, da Napoli, alla Sardegna, fino a Lissone, Ciucciué offre tutta la qualità dei prodotti campani per creare pizze e pietanze che lascino il segno.

Articoli Recenti

Follow Us