La pizza margherita: storia e origini del nome

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

Oggi vogliamo fare un piccolo approfondimento sulla regina delle pizze: la margherita.

Il tempo passa, ma questo classico intramontabile resta al primo posto fra le pizze più amate e ordinate dagli italiani.

Come nasce la margherita?

Abbiamo tutti sentito la leggenda secondo cui questa pizza è stata inventata nel 1889 dal pizzaiolo Raffaele Esposito che – invitato a corte come cuoco – l’avrebbe fatta provare al re d’Italia Umberto I Savoia e la regina Margherita. Quest’ultima avrebbe finito per innamorarsene: da qui il nome, dato al piatto in suo onore.

Beh, se pensavate fosse vero, questa storia è in realtà una bufala (scusate il gioco di parole!).

In realtà, anche se è vero che un pizzaiolo ha portato la pizza a corte facendola assaggiare ai reali che se ne sono poi innamorati, questo piatto esisteva già da tempo nella Napoli del tempo.

Semplicemente, a Raffaele Esposito andrebbe il merito dell’attribuzione del nome, dato si pensa appunto in onore della regina.

Altre versioni sull’origine del nome

Oltre alla versione secondo cui il nome è stato dato in onore della regina Margherita, alcune fonti testimoniano che il nome venga sempre da Napoli, dove si cominciarono ad aggiungere delle fette di mozzarella messe sull’impasto sopra al pomodoro a formare i petali di una margherita.

Un ‘altra versione racconta invece che originariamente la pizza margherita fosse una fedele riproduzione del fiore: al centro un uovo sodo, attorno petali di mozzarella, e uno stelo di basilico.

Bufalina Ciucciué
L’amatissima margherita di Ciucciuè

Le prime tracce scritte della pizza margherita

Francesco De Bourcard parla della pizza nel suo “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti”, pubblicato nel 1858.

In questa raccolta di pillole di usi e costumi della Napoli del tempo, De Bourcard descrive il piatto così: “coperte di formaggio grattugiato e condite collo strutto, e vi si pone sopra qualche foglia di basilico. Si aggiunge delle sottili fette di mozzarella” e “talora si fa uso del pomodoro“. Questo scritto testimonia appunto come la pizza esistesse da ben prima dell’incontro di Esposito con la regina Margherita.

Nessuno è sicuro al 100% delle origini del nome e della ricetta della pizza. A noi comunque piace sognare con queste versioni fantasiose, ma soprattutto… continuare a gustarcela e prepararla per voi con amore!

Lascia un commento

About Us

Quando tradizione e innovazione si incontrano nasce Ciucciué.

Con una storia trentennale che oltrepassa i mari, da Napoli, alla Sardegna, fino a Lissone, Ciucciué offre tutta la qualità dei prodotti campani per creare pizze e pietanze che lascino il segno.

Articoli Recenti

Follow Us