Farina: come si ottiene e tipologie

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

Di tipologie di farina ne esistono tante, diverse tra di loro e con applicazioni che differiscono in base all’uso. Utilizzata per fare svariati piatti come la pizza, la pasta, dolci vari e tanto tanto altro.

Come si ottiene la farina

La farina si ottiene mediante un processo di raffinazione del grano tenero, mentre dal grano duro si ottiene la semola, utilizzata per produrre la pasta.

La farina bianca, la tipologie più utilizzata al mondo, è stata spesso colpita da diverse critiche in quanto più raffinata rispetto alle sue sorelle integrali, infatti la prima è stata privata delle proprietà nutrizionali contenute all’interno del chicco di grano, a differenza della seconda che, essendo meno raffinata, contiene intatte tutte le componenti del grano utilizzato, di conseguenza a differenza della prima e ricca di fibre, di sali minerali e antiossidanti.

Farina: come si ottiene e tipologie

Scopriamo ora le diverse tipologie di farine e come utilizzarle.

Farina 00

È la farina più utilizzata in assoluto, ottenuta dalla macinazione del grano tenero, e al tempo stesso anche la più raffinata. È la più raffinata in quanto vengono scartate tutte le parti del grano che contengono fibre. Inoltre, è carica di amido e glutine portando di conseguenza ad aumentare la nostra glicemia.

Come già detto è utilizzatissima, in quanto facile da trattare. Usata per dolci, resi belli soffici e gonfi, ma anche per la pasta all’uovo e diversi prodotti salati.

Contiene Glutine.

Farina 0

Questa tipologia di farina si ottiene dalla prima macinazione del grano. Nel processo di lavorazione vengono scartate diverse parti come la crusca.

È ricca di amido e con poche proteine e risulta poco meno raffinata della sua sorella 00.

Questa farina è ideale per preparare pane, pizza e focaccie.

Contiene Glutine.

Farine tipo 1 e 2

Queste due tipologie di farine contengono una parte della membrana esterna del chicco di grano, la cuticola.

Risultano molto più ricche di vitamine e sali minerali. Sono ottime per preparare pizze ma anche torte salate, nostro consiglio per un piatto gustosissimo e fragrante.

Contiene Glutine.

Farina: come si ottiene e tipologie

La Farina Manitoba

La farina Manitoba arriva dalle fredde terre del Canada dall’omonima regione del Manitoba. Si tratta di una farina di grano tenero, in quanto la sua specie di partenza è proprio il comunissimo grano di cui noi continuamente acquistiamo la farina 00. Possiede un elevato contenuto di glutine, dovuto alla necessità del grano di resistere a temperature molto basse, e di proteine.

È una farina forte ideale per i lievitati gonfi e soffici, quindi se hai intenzione di preparare panettoni o pandori, questa è la farina che stai cercando. Nonostante questo, c’è da ricordare che dobbiamo comprare questa farina solo in caso avessimo intenzione di preparare prodotti a lunga lievitazione.

Contiene Glutine.

Farina Integrale

Siamo arrivati alla farina integrale. Questa tipologia, dal mero punto nutrizionale, è la migliore. Contiene crusca ed è ricchissima di fibre, di conseguenza è molto più nutriente delle farine 0 e 00. Se prendiamo poi le farine macinate a pietra, da esse potremo giovare di un maggiore livello di valori nutrizionali.

È utilizzabile per panificare, per preparare la pasta integrale e se si desidera, anche per preparare pizze e focacce, potendola tagliare anche con altre farine più raffinate.

Contiene Glutine.

Lascia un commento

About Us

Quando tradizione e innovazione si incontrano nasce Ciucciué.

Con una storia trentennale che oltrepassa i mari, da Napoli, alla Sardegna, fino a Lissone, Ciucciué offre tutta la qualità dei prodotti campani per creare pizze e pietanze che lascino il segno.

Articoli Recenti

Follow Us