Chi è il vero inventore della parmigiana?

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

La parmigiana di melanzane è uno piatti italiani più conosciuti, insieme alla pizza, al mondo.

Chi è l’inventore della parmigiana? Qual è il vero luogo d’origine di questo piatto? C’è chi dice Sicilia, chi Campania e chi Emilia Romagna.

Di ricette e di varianti ne esistono davvero tantissime, quindi trovare l’origine di questo piatto diventa davvero difficile, ma proviamo a scoprilo insieme.

Chi è il vero inventore della parmigiana?

Per capire il vero inventore della parmigiana, bisogna risalire a circa cinque secoli fa: tante culture si fondono per ritrovare la storia di questo piatto così gustoso che potete anche gustare qui se vi trovate nei pressi di Milano.

L’origine del nome

Partiamo dalla melanzana: una verdura che arriva in Italia intorno al 1500, grazie agli arabi, ma che si diffonderà solo nel 1700 insieme al pomodoro, altro elemento principale del piatto. Per quanto riguarda il nome “parmigiana” ci sono tre leggende:

  • proviene dal parmigiano, quindi riconducibile alla zona di Parma
  • deriva dalla parola siciliana “parmiciana”, ovvero indica le persiane che, con i loro listelli di legno, ricordano gli strati della parmigiana
  • deriva dalla parola persiana “petrociana” termine originario della melanzana quando arrivò in Europa.

L’origine della ricetta

Sembra che in realtà l’antenato della parmigiana possa essere la moussaka turca che, effettivamente, per chi NE conosce la ricetta è molto simile. Di questo però non ne siamo sicuri, soprattutto perché noi italiani potremmo esserne molto gelosi!

Se già c’è una difficoltà a capire l’origine del nome, figuriamoci la ricetta. Dobbiamo ammettere che non esiste una ricetta originale certificata, anzi, ci sono diverse ricette che cambiano in base alle preparazioni da regione a regione. Le due differenze maggiori sono:

  • il modo di impanare le melanzane
  • l’utilizzo di diversi formaggi

Ad esempio la parmigiana di melanzane siciliana, prevede melanzane fritte, scamorza a fette e uova sode (VIETATO CONTINUARE A LEGGERE SE SI HA FAME). Invece, nella variante napoletana, dopo aver tagliato le melanzane a fette, queste ultime devono essere infarinate, immerse nell’uovo e fritte in olio bollente.

Per quanto riguarda i formaggi… beh ogni luogo ha il suo formaggio, ovviamente. A Napoli prevale la mozzarella o il fiordilatte, in Sicilia il cacio cavallo e in Emilia Romagna vi è un abbondante aggiunta di parmigiano grattugiato.

In ogni caso, che sia mozzarella, scamorza, fiordilatte o caciocavallo a noi buongustai poco interessa, perché l’importante è mangiare bene e una buona parmigiana è gustosa in qualsiasi variante!

Lascia un commento

About Us

Quando tradizione e innovazione si incontrano nasce Ciucciué.

Con una storia trentennale che oltrepassa i mari, da Napoli, alla Sardegna, fino a Lissone, Ciucciué offre tutta la qualità dei prodotti campani per creare pizze e pietanze che lascino il segno.

Articoli Recenti

Follow Us